I racconti degli allievi … Primi passi

Si vola!!!

Come mi è venuto in mente di provare a prendere il brevetto di Pilota Privato a 33 anni? Risposta scontata: la passione! rscuola01Eh già, è una passione che accomuna direi tutti coloro che ho conosciuto all’Aeroclub di Firenze da quando lo frequento (circa 9 mesi), una passione che credo sia condizione necessaria –  anche se non sufficiente – per iniziare avventure di questo tipo, e soprattutto per portarle avanti nel tempo. Continua la lettura di I racconti degli allievi … Primi passi

Luigi Gori l'”Asso di Picche”

Un eroe Toscano ed un pioniere del volo

Luigi Gori nasce a Pontassieve il 13 Marzo del 1894 e studia a Firenze.
Nel 1914, conluigigori01 il primo conflitto mondiale in corso, l’Italia lascia la “Triplice Alleanza” e non entra in guerra.
Luigi Gori si arruola nell’Arma del Genio del Regio Esercito Italiano come Ufficiale di complemento e chiede di essere assegnato al Plotone Allievi Ufficiali del Battaglione Aviatori con sede a Torino (allora l’Aeronautica non era stata ancora costituita come arma indipendente, lo sarà a partire dal 28 Marzo del 1923).
Il comandante del Battaglione è il Ten.Col. Vittorio Cordero di Montezemolo, nonno dell’attuale presidente della Ferrari.

Continua la lettura di Luigi Gori l’”Asso di Picche”

Storia dell’aeroporto di Peretola

Peretola Diventa Aeroporto

Se l’immediato dopoguerra aveva visto Firenze all’avanguardia in Italia nel campo del trasporto aereo, con una serie di collegamenti aerei e addirittura una propria compagnia aerea, non altrettanto si può dire dei decenni successivi. peretola01 Mentre tutti i maggiori centri del Paese potenziavano ed aggiornavano i vecchi aeroporti militari, permettendo l’arrivo delle compagnie aeree nazionali ed internazionali, a Firenze non si riusciva ad avviare un adeguato sviluppo della struttura aeroportuale.

Continua la lettura di Storia dell’aeroporto di Peretola

Romano Aglietti

Aglietti l’istruttore

Il comandante Romano Aglietti è sicuramente stata una persona di rilevante importanza che ha ruotato attorno all’AeroClub di Firenze. Ha iniziato a farne parte infatti come meccanico ai tempi in cui Vasco Magrini era istruttore e successivamente e’ diventato il suo secondo pilota. Dopo la morte di Magrini ha preso il posto di istruttore di volo.aglietti01

Durante la sua esperienza di pilota, ha avuto oltre 20.000 ore di volo all’attivo e, quando diventò istruttore, una delle regole fondamentali che tramandava ai suoi allievi era proprio quella di dover effettuare sempre tutte le manovre con la testa.

Continua la lettura di Romano Aglietti

Vasco Magrini

Nato a Firenze nel 1894 con parto prematuro da padre romagnolo e madre toscana, Magrini arrivò all’AeroClub di Firenze dopo la seconda guerra mondiale, con già alle spalle due conflitti dato che anche durante la Grande Guerra era stato pilota ed istruttore di volo militare.

magrini01In AeroClub ricopriva il ruolo di istruttore civile e svolgeva il suo compito utilizzando due piccoli monomotori simili al Piper Cub che vennero regalati all’Aero Club Fiorentino da un facoltoso signore brasiliano. L’aeroclub infatti non aveva più aerei dopo la guerra e solo il gesto di questo personaggio permise lo sviluppo della scuola di volo.

Continua la lettura di Vasco Magrini

Antonio Mattioni

Il padre Italiano del volo a reazione
antoniomattioni01

Nato a Cividale del Friuli il 20 giugno 1880 non era mai stato uno studente brillante, ma era molto portato per la pittura ed il disegno.
Una volta terminati gli studi iniziò a lavorare presso un falegname per imparare un mestiere ma le sue passioni per la fotografia e per la stampa lo portarono a cambiare lavoro.
Pochi anni dopo si trasferì a Trieste dove trovò lavoro in una tipografia.
Trascorse anche diversi anni in Inghilterra, un po’ per motivi di lavoro, ma anche perché molto interessato ed attratto dalle tecniche aeree inglesi, anche se in quegli anni non erano le più evolute.

Continua la lettura di Antonio Mattioni

Una storia da raccontare

    Breve “Historia ” dell’Aeroclub di Firenze

L’Aeroclub “Luigi Gori” di Firenze è stato fondato nel 1927 da un gruppo di membri fondatori aeroclub firenzepiloti reduci della prima guerra mondiale fra cui alcuni “pionieri del volo” svolgendo attività con alcuni aerei residuati di guerra al campo di Marte allora sede di esercitazioni dell’esercito e dell’Aeronautica.
Animatore dei voli era il pilota militare Vasco Magrini.

Continua la lettura di Una storia da raccontare

Una volta che avrai volato, camminerai sulla terra con lo sguardo rivolto verso il cielo perchè è là che vorrai tornare.